Still got the blues #11

Still got the blues #11

Bentornati cari MusicOffili, riprendiamo il nostro approfondimento didattico su Smoking Gun di Robert Cray, stavolta analizzandone la parte ritmica; vi sarà capitato sicuramente tante volte di sentir parlare di "accordi da spiaggia" (conosciuti anche come "cowboy chords" nel gergo musicale anglofono), ed è proprio di questi che si fa utilizzo nel riff principale di questo brano.

Come anticipato la volta scorsa, la progressione è di soli due accordi: Em e Am. È importante però vedere come Cray rende interessanti due accordi che altrimenti sarebbero privi di qualsiasi fascino: aggiungendo delle note caratteristiche ai voicing di base. Note che prendono, di fatto, una valenza melodica riconoscibile per l'ascoltatore.

Nel riff principale di due misure in Em, Cray aggiunge la settima minore dell'accordo (D) e la nona (F#). Questo espediente, in aggiunta al ritmo sincopato, creano un riff molto melodico.
C'è anche però un veloce passaggio su A Maj - quarto movimento della seconda misura - che riesce a dare quel sapore "bluesy" che tanto ci piace.
Le stesse note vengono usate per abbellire il Am della strofa, che ovviamente acquisiscono diversa funzione rispetto all'accordo, diventando rispettivamente la quarta (D) e la tredicesima (F#). La progressione si conclude con una frase che utilizza la pentatonica blues di Em e che ha praticamente la funzione di un turnaround.

Possiamo affermare con estrema certezza, a questo punto, che gli accordi da spiaggia non sono poi così male!
Buon divertimento!

Fabiana Testa

Fabiana è endorser ufficiale del marchio Schecter Custom Shop, distribuito in Italia da Gold Music.
Suona una Schecter Traditional HSS.

Still got the blues #11

Tags


Autore


Fabiana Testa

Diplomata al GIT di Los Angeles, endorser per Schecter e Gold Music S.r.l., insegnante e musicista professionista. “Mi piace pensare a me stessa come una che sogna ad occhi aperti tutto il tempo...ma anche come ad una persona caparbia, testarda e risoluta...e di sicuro estremamente fortunata x poter vivere i mie sogni attraverso il mio lavoro, che è la cosa che amo di più.”