Regolazione action su ponte Floyd Rose

Regolazione action su ponte Floyd Rose
Il Floyd Rose è il modello di tremolo che offre la maggiore escursione timbrica di pull-up e pull-down tra quelli in commercio. E' anche il più affidabile per quanto riguarda la tenuta dell'accordatura essendo la corda bloccata sia al ponte (sulla selletta) che al capotasto/bloccacorde.
Questo sistema è in bilico fra la tensione delle corde da una parte e quella delle molle dall'altra. L'assetto ideale prevede che la base del ponte sia parallela alle corde.
Un minimo di cambiamento di tensione di una delle due parti, come la rottura di una corda, il cambio delle corde con una muta di calibro più grosso o sottile, scordature o accordature diverse da quella con cui il ponte era stato regolato in origine, causeranno uno squilibrio del sistema che andrà nuovamente regolato. E' bene considerare che alcuni chitarristi anche famosi preferiscono appoggiare il Floyd Rose, un'usanza più frequente sui ponti standard, al corpo della chitarra (sempre che questa non presenti il classico scasso recessed). Se in questo modo si rinuncia ad una parte del movimento, per contro si ottiene una qualità timbrica migliore e lo strumento non si scorda completamente in caso di rottura di una corda.Vi consigliamo di leggere attentamente le istruzioni che seguono per la sostituzione delle corde e per effettuare una regolazione accurata e veloce del Floyd Rose:
  • imbracciate la chitarra in posizione di uso (non, per esempio, sdraiata su un tavolo),
  • posizionate un basamento di plastica mobile in dotazione sotto la base del ponte,
  • posizionate i fine tuning a mezza corsa,
  • utilizzando le apposite brucole di regolazione in dotazione, allentate le viti di bloccaggio al capotasto,
  • regolate l'altezza delle corde a vostro piacimento inserendo la brucola in dotazione (la stessa che avete usato per allentare il blocco al capotasto) nei piloni ai lati del tremolo,
  • ricontrollate l'accordatura sincerandovi che la base del ponte sia parallela alle corde,
  • se il ponte tende ad alzarsi stringete girandole in senso orario, le viti delle molle sul retro dello strumento inserendo un cacciavite a stella nelle apposite fessure,
  • procedete per tentativi accordando ogni volta e tenendo la chitarra in posizione d'uso,
  • bloccate le viti al capotasto e accordate utilizzando il fine tuning.
  • Un trucco: se una volta bloccato il capotasto vi trovaste a fondo corsa con i fine tuning, prima di sbloccare nuovamente le corde, provate ad utilizzare per acquistare margine le viti delle molle.
    Procedete come segue: se uno o più fine tuning sono al massimo della corsa, provate a girare le viti leggermente in senso antiorario e riaccordate utilizzando i fine tuning. Viceversa, se vi trovaste con uno o più fine tuning completamente svitati, girate le viti leggermente in senso orario e provate a riaccordare. Trattandosi di un intervento minimo questa operazione non dovrebbe influire sull'assetto del ponte, in caso contrario sbloccate le corde e ripartite dal punto 7.

    Alla prossima MusicOffili!

    Tags


    Autore


    Redazione

    La redazione di MusicOff è composta da molte menti, molte persone, molti sforzi, che uniti riescono a creare questo magnifico mondo virtuale e il suo universo "editoriale", nella speranza di dare sempre il meglio, in totale trasparenza e onestà, in modo che Moff sia davvero per tutti un valore speciale!