Puoi essere il regista dei classici di Elton John

Puoi essere il regista dei classici di Elton John

Elton John e Bernie Taupin, poeta e paroliere, festeggiano il prossimo anno il 50° anniversario della loro collaborazione nella scrittura dei testi di tanti successi e per farlo hanno scelto un'idea davvero creativa, un videocontest dal titolo "The Cut" per la realizzazione dei video musicali di tre dei maggiori classici della loro carriera: "Rocket Man", "Tiny Dancer" e "Bennie and the Jets".

I filmati vincitori diventeranno i video ufficiali dei brani, per ognuno dei quali è stato scelto un genere specifico per la sua realizzazione: "Rocket Man" dovrà essere un film di animazione, "Tiny Dancer" dovrà essere recitato in live-action, "Bennie and the Jats" dovrà contenere una coreografia

La competizione avrà inizio il 9 gennaio e si chiuderà il 23 gennaio 2017 dopo un'attenta selezione che avverrà attraverso un'esperta giuria di nomi illustri della musica e del cinema. I tre vincitori saranno selezionati direttamente da Elton John e Taupin, e riceveranno un compenso di 10.000 dollari per la realizzazione di progetti futuri oltre alla collaborazione con il team di Pulse Film, casa di produzione di "Lemonade" di Beyoncè, con cui realizzeranno i videoclip finali ufficiali.
Si potrà partecipare con la realizzazione di un solo progetto per ogni brano.

Puoi essere il regista dei classici di Elton John

Queste assolute hit uscirono negli anni '70 prima dell'arrivo dei videoclip musicali. L'idea di realizzare un contest di questo tipo nasce per dare l'opportunità a tutti i creativi, dal mondo della musica alla danza, dalla recitazione fino all'animazione, di varcare i propri confini per la diffusione delle proprie opere attraverso la collaborazione con YouTube, il maggiore canale di streaming online.

  Per partecipare alla competizione basta iscriversi al sito ufficiale.

Tags


Autore


Lilia Ricca

Giovane studentessa siciliana, appassionata di musica e sempre attenta alle giovani proposte emergenti ed alle realtà che promuovo la libera circolazione della musica e dell’arte di strada.