Peter Watts: 40 anni nell'industria audio

Peter Watts: 40 anni nell'industria audio

Peter Watts è un eroe misconosciuto dell'industria pro-audio, nonostante sia l'artefice di numerosi progressi tecnologici ed innovazioni; è attivo da 40 anni nel settore, passati in gran parte nella costruzione e la progettazione di mixer di fascia alta Trident Audio (Londra) e progettando prodotti per il mercato di massa con Mackie Designs (ora Loud Technologies).

Nel 1976, al termine delle scuole superiori, Peter ottenne il suo primo lavoro in Trident Audio a Shepperton, Londra. Entrato inizialmente nella linea produttiva fu rapidamente spostato al collaudo ed installazione poi avvenne una strana coincidenza: Malcom Toft era in ufficio dopo l'orario di lavoro e scoprì che Peter stava hackerando un computer Sinclair. Inizialmente Peter ebbe paura di essere licenziato ma dopo aver spiegato che la sua intenzione era di usarlo per un'automazione audio, Malcolm lo promosse a capo del dipartimento R&D.

Peter Watts: 40 anni nell'industria audio

Trident DiAn di Keith Olsen

Conobbi Peter quando venne a Roma per fare una dimostrazione del mixer analogico a controllo digitale DI-AN, preceduto da una campagna promozionale che decantava Knobs are for doors...
Durante la demo Peter spiegò in inglese tutte le peculiarità di questo mixer ed io feci da traduttore e da tramite per le domande dei presenti incuriositi da questa superficie di controllo enorme ma intuitiva della quale ci sono ancora alcune unità funzionanti.

Il secondo incontro con Peter fu nel 2007 a Francoforte quando fu contattato perché avevo proposto l'inserimento di due interruttori nei mixer con porta USB 1.1 per consentire la sovrincisione senza rischiare un loop di segnale fra l'uscita master ed il "ritorno DAW" (la soluzione era abbastanza semplice: il primo interruttore serviva per registrare, quindi anziché usare i circuiti L/R usava un sotto-gruppo per mandare il segnale verso il registratore, il secondo interruttore serviva per l'ascolto di quanto registrato che doveva essere indirizzato ad un canale di ingresso, consentendo l'ascolto in cuffia!).
I miei referenti chiesero conferma a Peter sull'utilità e la sensatezza della faccenda (la cosa che stupiva era che Yamaha non adottasse questi interruttori... anche se qualche anno dopo si adeguò) e Peter diede il suo benestare per questi due semplici interruttori che davano ulteriore versatilità e risolvevano il problema della registrazione.

Peter Watts: 40 anni nell'industria audio

Peter Watts

La filosofia di concentrarsi sul suo modo di fare le cose è tuttora significativa per Peter. "Focalizzare sul mio lavoro e progetti è ancora significativo per me, cerco di ignorare come le altre aziende affrontano i problemi. Ciò porta me e la mia squadra ad innovare e guidare, piuttosto che semplicemente imitare e seguire, una trappola che prende molte aziende e progettisti. Alcuni dei prodotti innovativi del quale sono stato responsabile come il Mackie D8B e QSC TouchMix probabilmente non sarebbero stati ciò che sono stati senza questo approccio con idee nuove".

Peter Watts: 40 anni nell'industria audio

Mackie D8B

Nel 1995 Greg Mackie, fondatore ed amministratore delegato di Mackie Designs, che era appena stata quotata in borsa, cercò Peter e lo assunse come VP of Engineering di Mackie Designs per espandersi nel mercato del mixer digitale. Cosciente del lavoro che Peter aveva fatto sul Trident DI-AN, Greg pensò che aveva esattamente la giusta abilità e visione per aiutare Mackie ad entrare in questo mercato emergente. "Il risultato immediato di questa nuova posizione è stata la console di grande successo Mackie D8B, che portava 72 canali di mix digitale ricco di funzioni ad una fascia di prezzo accessibile, impensabile fino ad allora. Il nostro piccolo team era composto da Greg, da Bob Tudor e me, ed ha portato il D8B dalla concezione al mercato in modo incredibilmente rapido, raggiungendo nel primo anno vendite superiori a 10.000.000 di US$!".
Dopo il D8B il team di Peter ha creato una serie di importanti prodotti, tra cui la serie di registratori multitraccia digitali HDR e il controller Mackie Control, che è tuttora in produzione ed il cui protocollo è stato condiviso da molte altre aziende per un numero incredibile di prodotti, vantando un ciclo di vita lunghissimo in particolare nel termini di accessori di DAW.

Terminato il suo lavoro in Mackie, nel 2003 Peter ha fondato Peter Watts Designs (PWD) e Stonepower, scegliendo Hong Kong come sua nuova casa e quartier generale dell'azienda. "Dopo aver lasciato Mackie volevo una nuova sfida e dopo aver fatto esperienza di produzione in Asia ed avendo già vissuto all'estero ho pensato che Hong Kong fosse la scelta ideale". La sua azienda personale di progettazione audio ha guadagnato presto una notevole reputazione, sia per la progettazione nuovi prodotti che per la soluzione di problemi di produzione nelle produzioni di ultima generazione. Clienti come Alesis, Alto, Apogee, Ashdown, Evento, Gibson, Korg, Mackie, M-Audio, TC Electronic, Wharfedale Pro, Yorkville suono,hanno subito fatto ricorso alla competenza di Peter nel settore audio professionale.

Peter Watts: 40 anni nell'industria audio

QSC TouchMix

Dopo molti anni di successo come "Pro-Audio Gun for Hire" indipendente Peter nel 2008 ha ripreso la collaborazione con l'amico di lunga data e collega Greg Mackie: la coppia ha deciso di formare una nuova partnership per mettere a frutto la notevole conoscenza nella concezione di prodotti e l'esperienza di progettisti con acume in marketing e vendita dei principali player del pro-audio. La prima commissione per M&W Pro Audio è stato un prodotto che ha raggiunto un grande successo di critica e di pubblico: il QSC TouchMix (importato in Italia da Exhibo).
"Io e Greg avevamo parlato a lungo del nostro desiderio di lavorare di nuovo insieme e creare i prodotti digitali di alto valore che ci avevano resi noti nei giorni del D8B. Dopo aver definito i concetti e creato alcuni progetti preliminari davvero grandi abbiamo cercato un partner commerciale per la produzione, il marketing e le vendite. Ne abbiamo parlato con il team di QSC, con il quale abbiamo già avuto un grande rapporto, che stava cercando di entrare nel mercato dei mixer ed è presto diventato ovvio che il nostro progetto sarebbe stato perfetto. Tutti sono molto contenti del TouchMix, sia in M&W, che in QSC che il pubblico ed è stato bello vedere che un progetto sul quale abbiamo lavorato così intensamente abbia raggiunto un successo immediato."

Peter Watts: 40 anni nell'industria audio

Peter Watts, Mike Mayne e Ryan McKenna

Recentemente Peter ha ampliato Stonepower, la sua società di progettazione, con l'arruolamento di 2 ulteriori partner. Peter afferma: "Dopo 10 anni di Stonepower da solista, ho avuto l'opportunità di creare una squadra adeguata. Mike Mayne e Ryan McKenna sono ora i miei partner commerciali, e hanno permesso a Stonepower non solo di lavorare con più clienti ma anche di ampliare l'offerta della società. Ora offriamo progettazione elettronica, software, acustica ed industriale.
Noi tre abbiamo coperto quasi tutti i ruoli all'interno di aziende pro-audio, fin dalla concezione di un prodotto, attraverso ogni stadio di progettazione del corso in produzione fino alla vendita ed al marketing. È piuttosto una proposta unica per offrire al cliente i nostri servizi ed un team che può cooperare proficuamente con un personale esistente e capire veramente le esigenze di ogni reparto
".
Prima di entrare in Stonepower Ryan McKenna e Mike Mayne svoplgevano consulenza per progettazione e produzione, lavorando principalmente con clienti audio dell'Asia. Per diversi anni sia Mike che Ryan avevano lavorato entrambi per Wharfedale (IAG) e Surgex International in una serie di ruoli operativi e di vendita/marketing in Shenzhen, Cina.

Tags


Autore


Francesco Passarelli

Audio Counsellor e fonico, da decenni al fianco di eminenti e storiche figure del settore ed in mezzo alle più leggendarie apparecchiature audio. Ama dire “Il suono non si racconta, si vive!”. Altre info su: http://www.musicoff.com/articolo/francesco-passarelli