A Parigi riapre il Bataclan

A Parigi riapre il Bataclan

A Parigi riapre il Bataclan, lo storico locale teatro di numerosi eventi e concerti, e scenario del tragico attentato che ha colpito il mondo della musica e la città di Parigi il 13 novembre del 2015.
A distanza di circa un anno viene annunciata la sua riapertura con un concerto di Sting, che con l'occasione manifesta la sua solidarietà per le vittime scomparse, l'onore nel ricordarle con questo evento annunciato per il 12 novembre, la vita e la musica che vanno celebrate e che sono il simbolo rappresentativo di questo teatro.

A Parigi riapre il Bataclan

Il giorno dopo l'evento si terrà nello stesso posto un evento celebrativo per le vittime scomparse in cui sarà presente la band che la sera dell'attentato stava suonando nel locale, gli Eagles of Death Metal.
La band californiana ha inoltre annunciato l'uscita di un documentario per il febbraio 2017 in cui viene ripercorsa l'esperienza della sera del 13 novembre (senza immagini annesse alla strage), la storia del band (utile per chi non la conosce) e il suo ritorno a Parigi nel dicembre 2015 dove il gruppo si esibì insieme agli U2.

Il documentario è stato prodotto da Live Nation e sarà trasmesso sul canale HBO il prossimo febbraio. La pellicola viene diretta da Colin Hanks, figlio del famoso attore e amico di vecchia data della band, che rivela attraverso la realizzazione di questo film lo scopo di voler portare un messaggio di speranza e il voler raggiungere più velocemente il cuore e la mente delle persone, mostrando quanta forza ci voglia nel superare momenti come questo.

A Parigi riapre il Bataclan

Riascoltiamoci un pezzo della band contenuto nell'album Zipper Down del 2015 e speriamo di ritrovarli presto sul palco del Bataclan per rockeggiare ancora un pò in nome della musica e di quello che questa ci fa vivere!

Il sito ufficiale del Bataclan

Tags


Autore


Lilia Ricca

Giovane studentessa siciliana, appassionata di musica e sempre attenta alle giovani proposte emergenti ed alle realtà che promuovo la libera circolazione della musica e dell’arte di strada.