PRS firmata per John Mayer e altre novità

PRS firmata per John Mayer e altre novità

Fra i 500 strumenti esposti a Londra nel corso dell'annuale evento dedicato a negozianti e distributori europei, l'attenzione si è concentrata sulla chitarra sviluppata appositamente da PRS per e con John Mayer; presentata in anteprima mondiale, sarà prodotta in edizione limitata di 100 pezzi.

PRS firmata per John Mayer e altre novità

Ci voleva Paul Reed Smith per strappare Mayer alle sue rinomate strat. La Private Stock Super Eagle John Mayer Signature è una chitarra molto sofisticata che mette assieme le particolari esigenze dell'artista e le ambizioni di un marchio che ha investito molto negli ultimi anni nell'alta qualità della liuteria e nella ricerca del suono.

"Lavorare con John è stata davvero un'esperienza gratificante", dichiara Paul Reed Smith"La sua conoscenza e comprensione della chitarra sono molto sofisticate, ci sentivamo al telefono quotidianamente per questo progetto, e sono così orgoglioso di vedere questa chitarra sul palco e in studio con John e di essere in grado di proporla a musicisti e collezionisti".

PRS firmata per John Mayer e altre novità

La chitarra - che Mayer usa correntemente nel tour con i Dead & Company - sarà disponibile su ordinazione esclusivamente nei giorni fra 11 marzo e 1 aprile 2016Fra le caratteristiche principali la scelta di una scala più lunga (25.375") per ottenere maggiore tensione e un twang più accentuato. Gli speciali pickup humbucking 58/15 JM al ponte e al manico, Narrowfield al centro, sono dotati di coil-tap individuale con tre appositi mini-switch.
Un preamplificatore JCF viene utilizzato non tanto per il gain boost quanto per aprire il suono sulle alte frequenze. Nelle parole di Mayer, l'effetto è quello di un suono ad "alta definizione".

La singola buca a effe fornisce eleganza al look e un ritocco alla timbrica dello strumento, definita principalmente dai materiali selezionati della cassa, praticamente un sandwich di acero figurato (Private Stock per il fondo e anche per il manico) su interno 'chambered' in mogano con delicata finitura Tobacco Sunburst e verniciatura nitro.
I tasti sono 24 e il ponte è un Private Stock Gen III Tremolo.

Piuttosto complessa la sezione controlli:

  • volume e tono
  • selettore a 5 posizioni
  • 3 Mini Switch per i rispettivi Coil Tap
  • 2 Mini Switch per On/Off e Treble Boost del preamp

Lo sticker all'interno della cassa, disegnato da un amico di Mayer, è firmato dall'artista.

"Paul e io abbiamo lavorato a stretto contattato per creare questa chitarra, e il risultato è uno straordinario ed elegante strumento. Possiede un suono e uno spirito completamente nuovi. È davvero un piacere suonarlo e sono emozionato di poter condividere questa esperienza con altri chitarristi" – John Mayer

PRS firmata per John Mayer e altre novità

Nel frattempo anche un altro chitarrista illustre, questa volta italiano, ha iniziato la collaborazione con il marchio PRS. Si tratta di Luca Colombo, che ha scelto di ampliare la sua strumentazione con una Custom 24 30th Anniversary e una Custom 22
Luca ha già sfruttato le sue PRS in ogni situazione, compreso l'ultimo Festival di Sanremo.

"La PRS mi ha conquistato così a un certo punto della mia vita, per la sua versatilità, per la sua eleganza e per la sua personalità, diventando una perfetta compagna di viaggio per uno che viaggia geograficamente e attraverso i generi musicali, per professione, per arte" - Luca Colombo

Per ulteriori informazioni sulle chitarre PRS vi suggeriamo di visitare il sito del distributore italiano Eko Music Group.