Nobuyuki Tsujii arriva alla Carnegie Hall

Nobuyuki Tsujii arriva alla Carnegie Hall
Nobuyuki Tsujii è un nome che a tutti quelli interessati alla giovane scena pianistica orientale, sta facendo passare qualche gran bel pensiero per la testa. "Enfant prodige", Tsujii è ormai arrivato ad un livello di fama e approvazione che non ha rivali, non solo nel suo paese natale. Classe 1988, ha debuttato nel 1998 con la "The Century Orchestra Osaka" divenendo presto un nome di rilievo, al giorno d'oggi ha ormai suonato un pò ovunque, dalla Francia, agli Stati Uniti, fino poi in Russia e la conferma del suo talento è arrivata nel 2009 quando ha vinto il prestigiosissimo Concorso Pianistico Internazionale Van Cliburn. Grande particolarità non è solo la bravura pianistica di Tsujii che lo ha avvicinato a nomi altisonanti del panorama musicale mondiale, ma una caratteristica che gli appartiene fin dall'infanzia e cioè l'essere cieco. Tale difficoltà non sembra però averlo mai fermato dall'approcciarsi alla musica ed il suo debutto alla Carnegie Hall di pochi giorni fa ne è stato la conferma. Tsujii è sicuramente una delle più grandi realtà pianistiche mondiali e l'evento alla tenutosi alla Carnegie Hall è solamente un nuovo inizio di grandi soddisfazioni per il pianista giapponese.Sito ufficiale di Nobuyuki Tsujii. Sotto alleghiamo il video tratto dal canale ufficiale del concorso Cliburn. Tsujii esegue Chopin, Twelve Etudes, Op.1 durante il round preliminare del concorso che poi vinto.