NAMM 2016 - Korg Minilogue

NAMM 2016 - Korg Minilogue

Al NAMM 2016 Korg ha presentato questo nuovo sintetizzatore polifonico a quattro voci analogico dal prezzo di attacco, dedicato al giovane musicista o il producer che ama sperimentare con la sintesi analogica, sia dal vivo che in studio.

NAMM 2016 - Korg Minilogue

Il design del Korg Minilogue è un mix tra forme vintage e moderne: il pannello comandi in alluminio sabbiato da 2 millimetri dalla forma curva, è provvisto di potenziometri con struttura in metallo saldamente ancorati al telaio, e manopole rivestite in gomma.
La meccanica a 37 tasti Slim sensibile alla velocity rimanda a quanto già realizzato da Korg per il sintetizzatore Arp Odyssey-2. La struttura di sintesi del Minilogue è composta da due VCO, un VCF, due Generatori di inviluppo, un VCA, e un LFO, con la capacità di poter calibrare le armoniche delle forme d'onda degli oscillatori, più modulazioni  Cross, Ring, Oscillator Sync, e filtro Hi-Pass.

NAMM 2016 - Korg Minilogue

Il Voice Mode consente di configurare liberamente le quattro voci a disposizione nelle modalità Poly, Mono, Unison, Duo, Chord, Delay, Arp e Side Chain. Lo strumento dispone di 100 memorie Preset e 100 User, in cui l'utente può memorizzare anche i parametri dello Step Sequence (a 16 step per sequenza) e del Delay.
Il Korg Minilogue dispone di un display OLED che include la modalità oscilloscopio: essa consente di visualizzare sullo schermo la forma di onda in fase di programmazione, per un feedback visivo delle modifiche apportate. Il parco connessioni include la presa per il collegamento e la sincronizzazione a Groove Machine di Korg come i modelli Volca, Electribe o SQ1.

NAMM 2016 - Korg Minilogue

Per altre informazioni sul sintetizzatore Minilogue e su tutti gli altri strumenti realizzati da Korg, vi invito a visitare il sito internet di Eko Music Group, il riferimento del marchio giapponese per il nostro territorio.

Tags


Autore


Riccardo Gerbi

Hanno detto di me: "Just love the background chord moves! The Italians have always been musical maestros and seem to have a personal relationship with music like no other race. I wish I could speak the lingo like this guy! ... Now that's Musical Authority !"