Minori - Teoria e diteggiature

Minori - Teoria e diteggiature
Vediamo ora le principali scale minori; ci limiteremo alle scale corrispondenti alle scale maggiori trattate in precedenza, secondo la seguente tabella:
DO maggiore --- corrispondente a ---> LA minore
RE maggiore --- corrispondente a ---> SI minore
MI maggiore --- corrispondente a ---> DOdiesis minore
FA maggiore --- corrispondente a ---> RE minore
SOL maggiore --- corrispondente a ---> MI minore
LA maggiore --- corrispondente a ---> FAdiesis minore
SI maggiore --- corrispondente a ---> SOLdiesis minore

È facile quindi dedurre che ad ogni scala maggiore corrisponde una scala minore "relativa", cioè una scala che ha le stesse alterazioni in chiave della scala maggiore cui fa riferimento (ad esempio DO maggiore e LA minore, entrambe prive di alterazioni in chiave).
La scala minore relativa si trova sempre un tono e mezzo sotto la scala maggiore cui si riferisce.

Gli esercizi propongono l'esecuzione delle scale prima in senso ascendente, quindi discendente.
Per le altre note non trattate dagli esempi, vale la stessa posizione delle dita sulla nota adiacente (ad esempio, una scala di DO minore si esegue come una scala di SI minore, soltanto suonata partendo dal tasto successivo).

 

 

 

 

 

 

  Ascolta l'esercizio 1