Le novità Schoeps dal ProLight+Sound 2015

Le novità Schoeps dal ProLight+Sound 2015
La prestigiosa azienda tedesca Schoeps, i cui microfoni sono spesso scelti dai più autorevoli fonici di musica classica, ha deciso di cambiare la denominazione delle capsule speciali della sua gamma in modo tale da rendere i nomi più chiari e semplificare la scelta da parte dell'utilizzatore ed ha anche introdotto due sigle per i diversi livelli di attenuazione dell'effetto di prossimità.La denominazione delle capsule, sia della serie MK (o "Colette") che delle compatte CCM, segue queste semplici regole:
V = ripresa laterale (side-address) [la maggior parte degli Schoeps è per ripresa frontale]
P = compensazione dell'effetto di prossimità
XP = estrema compensazione della prossimitàLe capsule MK/CCM 4XP e 4VXP (precedentemente denominate 4S e 4VXS) sono raccomandate per l'uso ravvicinato in presenza di un forte rumore ambientale, per esempio quando l'oratore/cantante è in un palazzetto dello sport. Le nuove capsule MK/CCM 4P e 4VP sono consigliate per l'uso ravvicinato ma con rumore ambientale normale, ad esempio quando l'oratore/cantante è ad un tavolo da conferenza o in altre situazioni poco rumorose.Seguendo la nuova denominazione la capsula omni con forte esaltazione delle frequenze superiori MK/CCM 2XS sostituirà la precedente MK/CCM 3. Dal catalogo Schoeps saranno tolte le capsule per la voce con forte esaltazione delle frequenze superiori e la riduzione di ampiezza (40 e 4A) e la capsula supercardioide per il parlato (41S) che continueranno ad essere disponibili su richiesta.Gli utilizzatori hanno riferito di esperienze molto positive con il CCM 4VXP (già 4VXS) abbinato alla cuffia integrata Schoeps HSC. In questa cuffia il microfono CCM 4VP è collegato in modo  permanente alla cuffia Ultrasone HFI 680 tramite un braccetto flessibile. Per il collegamento basta un unico cavo, che è diviso per l'uscita del microfono (XLR-3M) e l'ingresso della cuffia (spinotto stereo da 6,35mm – 1/4"). il microfono è dotato di anti-pop B5, nel caso in cui serva una maggiore protezione contro vento e labiali si può utilizzare l'anti-pop B5D.Il microfono di questo set è caratterizzato da una ripida attenuazione delle frequenze inferiori ed una morbida esaltazione delle frequenze superiori. È progettato per la ripresa laterale del suono alla minor distanza possibile, quindi idealer per essere davanti alla bocca dell'oratore/cantante. L'effetto di prossimità compensa la sua attenuazione alle frequenze inferiori, rendendo lineare la risposta in frequenza del microfono per l'oratore/cantante, mentre il rumore di fondo subisce questa attenuazione ed è notevolmente ridotto. Schoeps presenta anche il CUT60, successore economico del popolare del filtro CUT1, che era diventato uno standard fra i professionisti della presa diretta, inserito fra la capsula supercardioide MK41 ed il preamplificatore CMC 6. La realizzazione del CUT60 deriva dal fatto che il taglia-basso variabile CUT1 nel 98% delle applicazioni era usato con l'impostazione "1", ossia con filtro passa-basso a 60Hz del 4° ordine (24dB/ott); quindi questa scelta era ottimale per un uso standard. Il filtro CUT 60 è disponibile in Nextel grigio (CUT 60g) e nichel (Ni 60 CUT), ma non può essere utilizzato insieme ad un cavo KC. I prodotti Schoeps sono disponibili in Italia dallo storico distributore Te.De.S..Francesco Passarelli

Tags


Autore


Francesco Passarelli

Audio Counsellor e fonico, da decenni al fianco di eminenti e storiche figure del settore ed in mezzo alle più leggendarie apparecchiature audio. Ama dire “Il suono non si racconta, si vive!”. Altre info su: http://www.musicoff.com/articolo/francesco-passarelli