Kinga Glyk, per la prima volta in Italia nel 2017

Kinga Glyk, per la prima volta in Italia nel 2017

Primo tour in Italia per Kinga Glyk nel 2017: riceviamo questa bella notizia dall'organizzazione di Nomos Jazz, famosa rassegna jazzistica siciliana che da sei anni si svolge a Palermo sotto la direzione artistica di Catania Jazz in collaborazione con altre associazioni siciliane come la Promo Art di Palermo di Roberto Bellavia e Aura Lopes, che quest'anno ha deciso di inserire l'artista nel proprio cartellone oltre ad organizzare per lei un tour in Italia che partirà da marzo del 2017.

Kinga Glyk, per la prima volta in Italia nel 2017

Chi è Kinga Glyk? Vediamo di capire meglio.

Kinga Glyk è una giovane musicista polacca che ha suonato in più di 100 concerti in giro per il mondo e con eccellenti musicisti della scena del suo paese. All'età di 12 anni inizia a prendere in mano il suo strumento suonando nel suo primo trio, il Glyk PIK Trio, composto dal padre, famoso batterista e vibrafonista, e dal fratello Patrick anche lui musicista. 

Kinga Glyk verrà per la prima volta in Italia in un tour di 7 date già confermate organizzato dalla stessa direzione della rassegna. Le date comprenderanno: Palermo (6 marzo), Catania (7/9 marzo), Terni (10 marzo), Fano (11 marzo) e Avellino (18 marzo).

Kinga Glyk, per la prima volta in Italia nel 2017

Una giovanissima Kinga Glyk alle prese con il suo strumento

Nonostante la sua giovane età Kinga ha suonato con grandi musicisti come il famoso batterista John Jr Robinson, il vibrafonista Bernard Maseli, la voce nera di Ruth Waldron, la voce polacca di Natalia Niemen, il cantante e compositore Jorgos Skolias, i chitarristi polacchi Apostolis Anthimos e Leszek Winder e tanti altri.
Oggi Kinga è considerata la migliore bassista polacca della sua generazione, una vera star della musica jazz e blues.

Kinga Glyk, per la prima volta in Italia nel 2017

A marzo del 2015 esce il suo primo album di esordio dal titolo Rejestracia, cioè "registrazione", inciso insieme ai musicisti Natalia Niemen, Joachim Mencel, Junior Robinson e Jorgos Skolias.
L'album riceve ottime recensioni dalla radio polacca Radio 3, dai magazine Jazz Forum e Your Blues. L'album comprende composizioni di Kinga e alcune famose opere da lei arrangiate. In particolare l'interpretazione del brano di Bob Dylan "Gotta Serve Somebody" cantata da Jorgos Skolias, o un brano molto ben arrangiato di Czeslaw Niemen, "Dolaniedola", la cui composizione è sottolineata da parti di chitarra-basso molto ritmate.

Kinga Glyk, per la prima volta in Italia nel 2017

La copertina dell'album Rejestracja

Nel suo primo tour in Italia, Kinga verrà con il trio composto dal padre Irek, alla batteria e da Paweł Tomaszewski (pianoforte e tastiere). I tre hanno già composto un album insieme nel 2013 dal titolo Released al last, Glyk P.I.K Trio.

Per rimanere aggiornati sulle news di Kinga: Official Web Site oppure sulla sua pagina facebook