Kawai CS-X1

Kawai CS-X1

Al Musikmesse 2016, il marchio giapponese ha proposto un interessante prototipo di pianoforte digitale sviluppato in collaborazione con un brand leader nell'Hi-Fi come Onkyo per quanto concerne la diffusione sonora: il pianoforte del futuro?

Non mi sorprende che Kawai abbia scelto il Musikmesse per presentare un prototipo di un pianoforte digitale: chi scrive, ricorda ancora l'edizione del 2006 della fiera tedesca, quando il marchio giapponese presentò il primo esemplare di un raffinato strumento di design come il codino digitale DP1, dotato di una potente generazione sonora con streaming dei sample da hard disk, ma soprattutto di un generoso coperchio che celava un pannello comandi touch screen di indubbio fascino.
In quell'edizione della fiera, Kawai propose inoltre il primo modello di pianoforte digitale di serie dotato del sistema proprietario denominato Soundboard Speaker, un sistema basato su un set di altoparlanti e una tavola armonica in legno con trasduttore integrato, posta sul retro dello strumento. Nell'odierno CS-X1 si torna a forme più tradizionali per un pianoforte digitale, ma si prosegue su due percorsi ben precisi in termini di contenuti quali la resa sonora e la multimedialità.

Kawai CS-X1

Nel video che vi proponiamo, Alessandro Quatela di Furcht Pianoforti, il distributore di Kawai per l'Italia, descrive nel dettaglio la filosofia che ha portato alla realizzazione del pianoforte digitale CS-X1 nonché alcune caratteristiche salienti: da parte mia, oltre a un breve sunto dell'esposizione e qualche impressione al termine della prova di ascolto, vi indicherò infine quali elementi presenti in questo innovativo pianoforte digitale giapponese, a mio parere, potremo gustare a breve.

Kawai CS-X1

L'idea di realizzare questo prototipo parte nel novembre del 2015, e le fondamenta del progetto sono il feeling ottenuto da Kawai nell'interazione tra due elementi quali la meccanica Grand Feel II a 88 tasti in legno e la generazione sonora Harmonic Imaging XL che equipaggia i modelli al top di gamma del marchio giapponese. I tecnici di Onkyo sono intervenuti su più fronti quali l'ottimizzazione della catena del segnale, l'amplificazione e lo sviluppo della diffusione sonora, infine hanno realizzato un originale Media Player inserito sulla sinistra della tastiera del CS-X1. La potente amplificazione multicanale digitale studiata da Onkyo per questo strumento dispone di convertitori DA a 1 bit, ed è provvista della tecnologia DIDRI, per prevenire possibili distorsioni alle alte frequenze.
Per quanto concerne la diffusione interna, Kawai ha sviluppato la terza generazione del suo sistema Soundboard System, composto da ben due tavole armoniche: la prima è di forme tradizionali e posizionata sempre sul retro dello strumento per riprodurre le frequenze basse, mentre per quelle medio alte il costruttore giapponese elimina i tweeter, inserendo in alto sotto il coperchio una inedita e sottile tavola in abete. Per incrementare la sensazione di sentirsi immersi nel suono, l'amplificazione studiata da Onkyo provvede a distribuire un segnale "flat" alla coppia di tavole armoniche del pianoforte, mentre gli effetti di riverbero generati da un DSP dedicato nella generazione sonora del CS-X1 sono indirizzati a una serie di diffusori esterni posizionati intorno allo strumento.

Kawai CS-X1

La sensazione generata all'ascolto è notevole: all'interno della ampia cabina impiegata per la prova il suono restituito dal sistema studiato per il  CS-X1 è impressionante in termini di realismo: il carattere è imponente e al contempo arioso, ma privo di fastidiose asprezze che potrebbero affaticare l'ascolto. L'ambiente simulato dai diffusori esterni regala una tridimensionalità al suono davvero interessante, e al termine della prova mi sono complimentato con i tecnici di Kawai e Onkyo presenti per l'ottimo lavoro.
In conclusione, quali elementi di questo progetto saranno inseriti nell'immediato? Sicuramente il nuovo Soundboard System studiato da Kawai lo vedremo a breve in un modello al top di gamma tra i pianoforti digitali (magari un modello Concert Artist?), ma anche il Media Player a cui è legato un servizio di brani musicali fornito da Onkyo potrebbe essere trasferito immediatamente su qualche modello di serie, magari associato all'ottimo recorder audio che già oggi è a corredo su diversi pianoforti digitali del catalogo Kawai. Gli esempi audio che ascolterete nel video, peraltro eseguiti dalla bravissima pianista giapponese Ayano Entani, sono da considerarsi un semplice assaggio in stereo della resa sonora del CS-X1, perché per godere appieno di questo raffinato prototipo bisogna suonarlo, per restare piacevolmente "immersi" nel suo suono.

Kawai CS-X1

Kawai ha allestito un sito internet dedicato al prototipo CS-X1, ma per altre informazioni su tutti i pianoforti acustici e digitali del marchio giapponese, vi suggerisco di visitare il sito di Kawai Italia, allestito per il nostro territorio dal distributore Furcht.

Kawai CS-X1