Il 28 gennaio la fine dei Mötley Crüe

Il 28 gennaio la fine dei Mötley Crüe
Anche le peggiori cose devono finire, così la pensano i Mötley Crüe, a differenza del detto secondo cui al peggio non c'è mai fine. La band di Lee, Six, Neil e Mars ha finalmente annunciato l'evento che si terrà a Los Angeles il prossimo 28 gennaio in cui saranno svelati i dettagli dell'imminente tour di addio alla musica del gruppo. In attività dagli anni 80 fino al 2001, in pausa fino al 2004, ed infine il ritorno sui palchi con anche la release dell'album "Saints of Los Angeles" datato 2008.

Un po' come "baby face" Nelson nel celebre film dei fratelli Coen "Fratello dove sei?", la band ha sempre vissuto su un'altalena, un momento cavalcando il tetto del mondo e l'istante dopo persa nelle sue viscere, è arrivato, anche per uno dei gruppi più pazzi della storia, il giorno di salutare i propri fan e appendere strumenti e biancheria intima femminile al chiodo. Ma come ogni trovata a nome Crüe anche questo addio non sarà dei più sobri, il 28 gennaio con l'evento "R.I.P. All The Bad Things Must Come To An End" sapremo di più riguardo un farewell tour che dovrebbe durare circa due anni e toccare pressoché l'intero globo.

Non ci libereremo quindi così in fretta di Six e soci, nel frattempo rispolveriamone un grande classico proveniente dal 1987: "Girls, girls, girls".