Gran Bretagna e la diffusione musicale

Gran Bretagna e la diffusione musicale
Molto probabilmente gli inglesi hanno tanti difetti recriminabili, non sempre godono di enorme simpatia presso altre nazioni specialmente per il non felicissimo vizio di sentirsi sempre a casa propria. Specialmente in casa d'altri (cit.). Ovviamente è solo pura goliardia. Bisogna riconoscere che, soprattutto in questo periodo, hanno saputo risollevare perlomeno le speranze di tutti i loro appasionati musicomaniaci. La legge, ancora da approvare, sulla diffusione della musica dal vivo nei piccoli locali senza necessità di licenza, sembra promettere davvero bene per il futuro della musica dal vivo, ma sembra, giustamente, che a qualcuno tutto ciò ancora non basti. Proprio in questi giorni è stato presentato un progetto diventato da subito molto importate per una particolare compagnia di musica classica ed una delle più importanti associazioni musicali d'Europa. Ricordiamo che l'ambiente della musica classica non gode esattamente della stessa attenzione riservata al resto dei generi musicali, purtroppo a causa scelte passate veramente poco felici, prese dai "capi" dell'èlite del mondo classico.Stiamo parlando di un nuovo progetto avviato dalla Sage Gateshead. Per tutti quelli che non conoscessero ne l'organizzazione ne l'auditorium della Sage, consiglio di visitare un po' il sito web per farsi un'idea di quale felice realtà sia diventata. Scuola, auditorium e punto d'incontro per moltissimi appassionati ascoltatori. Di base Sage si propone di promuovere musica, di qualsiasi tipo, ma in linea di massima riservando attenzione ai generi solitamente più nascosti, cercando di diffonderla il più possibile a costi limitati. Ovviamente per molta gente non è sempre possibile raggiungere l'auditorium di Gateshead, ma fortunatamente qui interviene al giorno d'oggi la tecnologia e questo è il nuovo progetto in corso.In accordo con l'orchestra sinfonia di Gateshead, la Northern Sinfonia, molti dei concerti che si svolgeranno saranno trasmessi in streaming live il più possibile in tutto il nord della Gran Bretagna. Lo streaming potrà avvenire in diretta o differità si potrà assitere al concerto in luoghi o locali dedicati pagando un modico prezzo di biglietto. Ovviamente lo streaming sarà disponibile anche online "da casa" gratuitamente. Un'iniziativa che sicuramente può essere interessante e piacevole, grazie alla quale si può sfruttare l'occasione per trascorrere una serata ascoltando buona musica in qualche locale o in qualche location particolare. Inoltre questo è sicuramente un boost non indifferente alla diffusione musicale tramite digital streaming, via intrapresa da sempre più associazioni, che potrebbe riservare in futuro davvero gradevoli sorprese per molti musicisti.
Vi invito ad approfondire la conoscenza della Sage Gateshead sul loro Sito Ufficiale.