Franco Cerri, torna il re del jazz italiano

Franco Cerri, torna il re del jazz italiano
Il solo nome parla per se. Quando diciamo Franco Cerri, diciamo Jazz. Uno dei più grandi chitarristi italiani di sempre, in ambito jazz una vera e propria colonna portante, vero pezzo di storia della produzione jazzistica italiana. Chitarrista eccezionale e compositore altrettanto quotato, Franco Cerri si è sempre contraddistinto per un'innata simpatia che gli ha permesso di essere da subito amato da ogni pubblico.
Le collaborazioni della sua vita davvero non si contano più e dare un occhiata anche solo ad alcuni nomi della lista fa veramente venire i brividi: Chet Baker, Stephane Grappelli, Lee Konitz, Django Reinhardt, Gerry Mulligan, Billie Holiday, DIzzy Gillespie. Si capisce da subito che non stiamo parlando di un session man qualunque, ma bensì di un artista fra i più grandi che la nostra storia ricorderà, richiesto ed amato anche da tutti quei nomi altisonanti che sono ormai già sui libri di storia della musica.
"Cerrimedioatutto" è il nuovo disco di Franco Cerri, vera summa di molti anni di carriera, che ancora adesso prosegue anche dopo aver toccato gli 85 inverni. Un disco sicuramente molto autobiografico, che attraverso sedici standard jazz rivisitati ci consegna un Cerri in forma davvero smagliante.
Sotto, vi lasciamo il video di un'esibizione recente durante il noto programma televisivo "Che tempo che fa".