Focal Trio6 BE

Focal Trio6 BE
Dopo la presentazione all'ultimo Musikmesse a Francoforte, a partire dal 7 agosto sarà disponibile il nuovo Focal Trio6 Be, un modello che va ad arricchire la gamma Studio Monitor del marchio francese; si tratta di un diffusore a tre vie configurabile anche a due, grazie alla modalità proprietaria Focus che ne amplia il range di impiego, inoltre il baffle che ospita il mid woofer e il tweeter può essere ruotato secondo il posizionamento.  Il cabinet del Trio6 Be è in MDF da 22mm, e al suo interno ospita un'amplificazione in classe G a tre vie, che eroga rispettivamente 200 watt al subwoofer da 8 pollici, 150 watt al mid woofer da 5 pollici e 100 watt al tweeter da un pollice con cupola invertita al berillio. I coni del subwoofer e il mid woofer sono realizzati con un sandwich di materiali compositi denominato "W", e studiato appositamente da Focal. Il Focus Mode consente di variare la configurazione del monitor secondo le proprie esigenze: nel modo a tre vie, il Trio6 Be ha una risposta in frequenza di 35Hz - 40kHz (+/- 3dB), mentre nella configurazione a due vie, con solo il mid woofer e il tweeter attivati, la risposta in frequenza è di 90Hz - 20kHz (+/- 3 dB). La pressione sonora dichiarata è di 115 dB (a 1 mt) nella configurazione a tre vie, e di 105 dB (a 1 mt) in quella a due vie.Le connessioni e i controlli dell'equalizzazione sono posti nel pannello posteriore, e oltre a un ingresso audio su presa in formato XLR, troviamo inoltre le prese Focus Mode I/O in formato jack da 6,3 mm, per collegare un pedale Footswitch e controllare il Focus Mode di uno o più monitor Trio6 Be collegati in cascata, andando a variarne la configurazione comodamente dalla nostra postazione. L'equalizzazione a tre bande prevede due filtri Shelving per basse e alte frequenze, fissati rispettivamente a 250 Hz e 4,5 kHz, più un filtro per le frequenze medie con frequenza fissata a 160 Hz e fattore Q a 1; tutti i controlli sono regolabili entro un range di +/- 3 dB. Focal abbraccia la filosofia del baffle ruotabile nei suoi Trio6 Be, per ottimizzare la resa del monitor secondo il posizionamento orizzontale/verticale sul piano di appoggio. Il concetto di sezione dei medio alti ruotabile si deve al compianto Ing. Renato Giussani, fondatore della Audiolab, direttore di ricerca e sviluppo per ESB, progettista di diffusori e collaboratore di diverse aziende, ma anche fondatore e redattore di riviste del calibro di AudioReview ed Audioplay, nonché vera e propria anima dell'Hi-Fi in Italia. Oltre al mid woofer e il tweeter, nel baffle del Trio6 Be sono inseriti anche due led multicolore, indicanti rispettivamente il monitoraggio del livello in ingresso e la configurazione adottata tramite il Focus Mode. Per altre informazioni sul diffusore Trio6 Be e su tutta la gamma di monitor della linea SM di Focal, vi suggerisco di visitare il sito internet di Eko Music Group, il distributore del marchio francese per il nostro territorio.Riccardo Gerbi

Tags


Autore


Riccardo Gerbi

Hanno detto di me: "Just love the background chord moves! The Italians have always been musical maestros and seem to have a personal relationship with music like no other race. I wish I could speak the lingo like this guy! ... Now that's Musical Authority !"