Fender presenta il nuovo Vaporizer

Fender presenta il nuovo Vaporizer
Pawn Shop è il termine inglese per indicare il banco dei pegni, nel nostro caso però è il nome che Fender ha deciso di dare ad una collezione di chitarre che, come recita lo slogan “non sono mai state, ma avrebbero dovuto". In realtà tra i modelli in questione figurano anche bassi ed amplificatori, ognuno caratterizzato da un forte richiamo ad un preciso periodo del passato. Pawn Shop però non è solo nostalgia del passato ma è anche sguardo al futuro. Fender ha deciso di ampliare il catalogo relativo a questa serie omaggiando il decennio intercorso tra gli anni 50 e 60 con un nuovo amplificatore: il Vaporizer. Nel periodo in questione il mondo si affaccia ad una nuova era, caratterizzata dalla corsa allo spazio e dal dilagare di una vena fantascientifica di cui Jules Verne, quasi cento anni prima, era stato precursore. Sono anche gli anni del rock in particolare del rockabilly e del surf rock. Singoli come Heartbreak Prison, "Rock around the clock" e "Let’s go trippin" iniziano ad invadere le radio.Il Vaporizer è un combo da 12Watt dalle dimensioni ridotte equipaggiato con due coni da 10” custom designed. Il finale è composto da una coppia di valvole EL84, mentre il preamplificatore da due 12AX7. Questo amplificatore è caratterizzato da un’interfaccia controlli minimale. Sul pannello, posto nella parte superiore del cabinet, troviamo due ingressi per i canali Normal e Bright e tre potenziometri per i controlli di volume, tono e riverbero. Caratteristica peculiare di questo amplificatore è la modalità Vaporizer, attivabile tramite un apposito switch, che esclude i controlli di volume e di tono, portando le valvole in saturazione. Dal punto di vista estetico l’amplificatore ha un design accattivante che gioca su forme e colori che richiamano gli oggetti del futuro così come erano visti negli anni 50/60. I colori disponibili sono: Surf Green, Slate Blue, Rocket Red.