Esercizi di Sweep Picking in G e Em

Esercizi di Sweep Picking in G e Em
Salve a tutti i musicoffili, oggi iniziamo il nostro percorso didattico volto ad approfondire una delle tecniche che preferisco, lo sweep picking, la "spazzata" (sweep), offre un impatto sonoro di sicuro effetto e grande eleganza se esguito in maniera pulita e a tempo, inoltre l'unione di plettro, legati e slide rende questa tecnica riconoscibile e godibilissima.
Vediamo nel dettaglio i due esempi che andremo a suonare insieme in questa prima session.Esercizio n° 1 - Sol

Si tratta dell'arpeggio in Sol maggiore a tre voci con tonica dalla sesta corda, suoneremo dunque la tonica, la terza maggiore e la quinta giusta. Questi due esempi si sviluppano orizzontalmente sul manico della chitarra grazie ad uno slide sulla terza corda.Degli sweep ci saranno file audio e tab sia in ottavi che in sedicesimi, così da avere istantaneamente il "senso" dello sweep, sia in fase di studio (in ottavi) che in un eventuale uso solistico (in sedicesimi); inoltre riporterò dei veri e propri esempi, suonati da me, di sweep inseriti in frasi musicali, così da collegare il mero studio di una tecnica a un vero uso musicale.

OttaviSedicesimiEsercizio n° 2 - Em

Il secondo sweep è creato sulla relativa minore del Sol, cioè il MI minore, in maniera da avere due soluzioni esecutive in brani con tonalità senza modulazioni dirette (cambi di tonalità).
Anche in questo esempio, essendo un arpeggio a tre voci, suoneremo la tonica, la terza maggiore e la quinta giusta.

OttaviSedicesimi Esempi di brani con sweep picking (maggiore e minore)
N.B. In questi due esempi musicali le tonalità sono differenti ma le diteggiature ricalcano comunque gli esercizi proposti. Sta a voi adesso scegliere se e come usare questi fraseggi all'interno di vostre composizioni o improvvisazioni!

Cercate di suonare gli esempi al massimo della pulizia e iniziate con un numero di bpm molto basso, il nostro cervello apprende realmente solo quando riesce ad articolare coscientemente una frase musicale, non quando si corre a istinto.Buon lavoro!!Alberto LorenziniBioMi chiamo Alberto Lorenzini, sono nato a Pisa il 7/ 7/ 77 ed abito a Porto Ercole. Mi sono innamorato della musica a tredici anni, grazie ai dischi dei Beatles. Ho iniziato a suonare la chitarra a quattordici, prima studiando per 4 anni chitarra classica, poi iniziando a coltivare il mio interesse al mondo dei guitarhero da cui conseguì l'approccio all'elettrica.
Ho studiato a Firenze, presso l'Accademia musicale Lizard di Fiesole, dove ho conseguito il diploma Lizard ed il diploma Lizard professionale. Ho ampliato le mie conoscenze prendendo lezioni da alcuni dei "mostri sacri" della chitarra italiana: Giacomo Castellano, Massimo Varini e Wiliam Stravato.
Ho inciso presso il Next Studio di Giacomo Castellano il mio primo demo ("La mia verità").
Sono attualmente docente presso il Cmm di Grosseto MA europe.
 

Tags


Autore