Cry Baby: modifica true bypass

Cry Baby: modifica true bypass
Il Dunlop Cry Baby è un pedale di cui in rete si parla molto e spesso si legge, con non poca preoccupazione, della sua componente "mangia segnale",  che rovina il suono, taglia le alte, un vero e proprio tone-sucker insomma. 
Quest'articolo si propone di fare chiarezza sulla questione e fornire le istruzioni per rendere il pedale finalmente true-bypass, sempre nell'ottica della "minor spesa, massima resa"!
Ogni pedale ha un sistema di switching che permette di inserire o disinserire l'effetto. Tale sistema può essere meccanico, elettronico o realizzato con relé.
Il Cry Baby ne incorpora uno di tipo meccanico, comunemente chiamato simple bypass, realizzato con uno switch SPDT (1 polo – 2 vie).
Lo schema di collegamento è mostrato nella figura 1.Come possiamo vedere, solo il jack d'uscita viene deviato e connesso con l'uscita del circuito (effetto ON) o con il jack d'ingresso (effetto OFF).
Quando l'effetto è in bypass, il jack d'ingresso e d'uscita sono collegati, ma il jack d'ingresso rimane collegato anche al resto del circuito. In questo modo l'impedenza d'ingresso rimane collegata alla linea del segnale anche quando l'effetto è disinserito, in parallelo con l'impedenza d'ingresso del pedale successivo (o dell'amplificatore), abbassando così quella totale del sistema.
Il risultato è una perdita di volume e di alte frequenze, causata appunto da un'impedenza d'ingresso troppo bassa.
Per questo motivo, quindi, si dice che il Cry Baby "mangia il segnale".

Per risolvere questo problema è possibile modificare il pedale per renderlo true bypass, espressione ormai entrata prepotentemente nel gergo dei chitarristi.
Questo è un sistema di switching meccanico realizzato con DPDT (o 3PDT se abbiamo bisogno anche di un led), nel quale vengono deviati sia il jack d'ingresso che quello d'uscita, scollegando completamente il circuito dalla linea del segnale.
Quando l'effetto è inserito il jack d'ingresso è collegato con l'ingresso del circuito, quello d'uscita con il suo out. Il segnale entra nel circuito, viene elaborato e riportato in uscita. Quando l'effetto è in bypass i jack di ingresso e uscita sono collegati insieme, così il circuito è completamente scollegato dalla linea del segnale.
In questo modo l'impedenza d'ingresso del pedale successivo non subisce nessuna variazione e non si verifica nessuna perdita di segnale.

Per effettuare il lavoro è necessaria un po' dimestichezza con l'uso del saldatore.
I componenti necessari, per la modifica con il led, sono:
  • uno switch meccanico 3PDT
  • un filo elettrico
  • il saldatore e lo stagno
  • il led
  • una resistenza (1K o 4.7K)
  • Per prima cosa bisogna aprire il pedale svitando le quattro viti che si trovano sul fondo, dissaldare i 3 fili dallo switch originale, svitare il dado che tiene lo switch fissato sulla scocca del pedale e rimuoverlo dalla scatola.
    A questo punto bisogna regolare il contro-dado per avere una distanza tra la fine della filettatura e quest'ultimo uguale a quella dello switch originale. Potrebbe essere necessario rimuovere il contro-dado e lasciare solo la rondella.
    Ora si può installare il nuovo switch 3PDT e avvitarlo sul pedale. Una volta installato bisogna controllare l'altezza e verificare che lo switch venga premuto correttamente.

    Ora si può passare ai collegamenti, nella figura relativa al 3DPT viene riportata una numerazione dei piedini; tale numerazione è riferita ai piedini dello switch montato in orizzontale.
    Collegare insieme con un ponticello i piedini 1-2 e i piedini 3-8.
    Collegare il cavo verde (dissaldato dal vecchio switch) al piedino 8, il cavo viola al piedino 6 e il cavo blu al piedino 9.

    Adesso bisogna isolare il jack d'ingresso dal circuito e collegarlo tramite lo switch. Nella figura 3 è riportato il circuito del wah-wah.
    Dissaldare il piedino cerchiato in bianco del condensatore d'ingresso e saldare all'estremità un nuovo filo elettrico. Collegare l'altra estremità del filo al piedino 5 dello switch.

    A questo punto rimane solo il led.
    Per prima cosa bisogna praticare un buco nella scatola per inserire il led, della dimensione adatta a seconda del led scelto. Poi inserirlo e fissarlo (con porta led, colla, etc... ).
    Collegare il terminale positivo del led (il reoforo più lungo) alla resistenza (1K per il tipo normale, 4.7K per quelli ad alta luminosità) e l'altro capo della resistenza, con un nuovo filo, al positivo dell'alimentazione (vedi figura 4).
    Collegare il terminale negativo (il reoforo più corto) al piedino 7 dello switch. Infine collegare un nuovo filo al piedino 4 dello switch e al negativo dell'alimentazione.

    A questo punto il Cry Baby è diventato un pedale true bypass ed è pronto a farci suonare senza più alcuna preoccupazione e con tutto l'attacco e le frequenze del nostro strumento sotto le dita.
    Nel prossimo articolo affronteremo altre modifiche sul nostro caro Cry Baby e non solo...

    Massimo Pastori - EffettidiClara  Figura 1 CryBaby Figura 2 CryBabyFigura 3 CryBabyFigura 4 CryBaby