Auratone Custom Ed. 5C Super Sound Cube

Auratone Custom Ed. 5C Super Sound Cube
Fondata nel 1958 da Jack Wilson, Auratone deve la sua fama al modello 5C Super Sound Cube, un piccolo monitor passivo realizzato completamente a mano e nato negli anni sessanta per fornire al fonico un ascolto personale di qualità che fosse però anche facilmente trasportabile e di minimo ingombro.  Il successo dell'Auratone 5C Super Sound Cube è arrivato negli anni settanta, quando in quelle regie dotate di generosi e potenti Main Monitor, alcuni fonici hanno sentito la necessità di affiancare un ascolto da impiegare a bassi livelli di volume, per calibrare la resa sonora del mix anche per la diffusione attraverso la radio o la televisione.
Il carattere sonoro del piccolo monitor americano ha conquistato diversi fonici e produttori di hit di successo, uno tra i tanti Quincy Jones, e tra gli scatti dell'epoca è facile individuare in storiche regie i monitor Auratone poggiati sopra il banco mixer. Negli ultimi 30 anni il modo di fruire la musica da parte della massa è cambiato radicalmente, e per rimanere al passo con i tempi il marchio americano ha costantemente aggiornato il suo storico modello artigianale, e all'ultimo Summer NAMM è stata presentata la nuova edizione Custom del 5C Super Sound Cube.
Secondo i tecnici americani, questo nuovo modello replica fedelmente l'architettura dell'originale: si tratta di un monitor passivo 25 watt RMS (impedenza 8 Ohm) in configurazione a cassa chiusa, e nel pannello frontale del box in MDF con cornice in mogano è inserito un driver schermato da 4,5 pollici full-range. La risposta in frequenza dichiarata è di 75Hz-15kHz e la sensibilità è di 90 dB (a 1 metro).  Auratone is back: ne consiglio caldamente una prova se amate il suono delle hit degli anni settanta/ottanta...
Buon ascolto!

Riccardo Gerbi