Apps Review 6° Puntata

Apps Review 6° Puntata
Cari amici musicoffili siamo infine giunti alla sesta puntata, conclusiva del primo ciclo della nostra rubrica Apps Review, ma non preoccupatevi siamo già al lavoro sul nuovo roundup di altre sei puntate che non si farà attendere troppo. In questo episodio andiamo ad analizzare Mobile Metronome, il registratore Hi-Q Voice Mp3 Recorder e Jazz Guitar Chords per quanto riguarda le applicazioni per dispositivi Android. In ambito iOS sono di seguito recensite Guitar Free, divertente applicazione che permette di "suonare" il nostro dispositivo mobile, iShred Live e l'accordatore TunerPro.

Ringraziamo tutti quanti per il supporto e la lettura di questo e dei precedenti articoli. Apps Review si prende solamente una piccola pausa per tornare a breve più arrembante che mai. Ci raccomandiamo con tutti quanti, ogni suggerimento è sempre importante, come anche ogni richiesta di qualche applicazione in particolare. Non esitate a contattarci tramite il forum, così da mantenere sempre viva l'interazione e la discussione tra di noi.

A presto!

Riccardo Gallazzi e Samuele ServadeiMobile Metronome (Android):Mobile Metronome è un metronomo essenziale come dovrebbe essere ogni buon metronomo. C'è la possibilità di cambiare il tempo manualmente oppure con il tap tempo, accentare o meno il primo battito (ma non il primo e il terzo, o il secondo e il quarto se si suona jazz. Questa è la mancanza più grave dell'app), decidere la suddivisione dei battiti (quarti, ottavi, terzine, sedicesimi, quintine e sestine), cambiare il suono del metronomo scegliendo fra quelli disponibili e, ovviamente, decidere la metrica: da 2 a 20 note per misura, in quarti o in ottavi. Molto utile la possibilità di salvare dei preset; è disponibile una versione ad-free a pagamento.

Link all'app.Hi-Q Voice Mp3 Recorder Lite (Android):Ottimo recorder per registrare ritmiche, licks, idee venute al momento, non ha la pretesa di essere un prodotto professionale, è più un “block-notes” per registrare al volo. La versione lite permette di registrare fino a 10 minuti per traccia, la versione completa (a pagamento) toglie questo vincolo; tra le opzioni disponibili la scelta del bitrate (128, 96, 64 e 32 kbps), regolazione del volume di registrazione, selezione del microfono se sono disponibili più microfoni nello smartphone/tablet, frequenza di campionamento (48, 44 e 22 kHz). Insomma, una app scarna ma efficace, consigliata a chi soffre di “attacchi d’arte” improvvisi e non vuole che si perdano le sue idee o più semplicemente vuole riascoltarsi per trovare spunta e migliorarsi.

Link all'app.
Jazz Guitar Chords Lite (Android):
Questa app è dedicata, come suggerisce il nome, ai chitarristi jazz ed è un tesauro degli accordi. Infatti si possono visualizzare tantissimi tipi di accordo, dai semplici maggiore settima ai più ricercati 7(#9b13)! Per ogni accordo sono disponibili 8 forme diverse in modo da poter occupare tutto il manico; c’è la possibilitò di sentire come suonano grazie al tasto ‘play’.
Gli accordi vengono visualizzati su un’intavolatura e a lato c’è nome della nota e grado dell’accordo; purtroppo non ci sono indicazioni su quali dita usare. Il layout bicromatico e scarno non deve trarre in inganno, questo è un programma completo ed utilissimo.

Link all'app.TunerPro (iOS):
Ottimo accordatore per accordare ogni tipo di strumento. Nella schermata potremo scegliere, infatti, se vogliamo accordare una chitarra, un basso, un ukulele oppure un violino. La schermata è semplice e molto chiara e di facile utilizzo. Sempre dalla schermata principale (come si vede in foto) è possibile scegliere il tipo di accordatura che vogliamo effettuare. Purtroppo la versione non a pagamento in questi giorni ha subito una forte limitazione. Non è possibile scegliere lo strumento da accordare ed il tipo di accordatura. Tempo fa comunque l’ho utilizzata un paio di volte per accordare la chitarra acustica e ricordo che era un’app ottima! Purtroppo, con queste limitazioni, l’app prende un voto basso. Non per le features o l’utilizzo (che sono davvero molto validi) ma per la limitazione “eccessiva”.

Link all'app.
iShred Live (iOS):Non sempre è possibile suonare con ampli e pedali o con il pc e le casse. Questa è un’ottima app per chi ha la necessità di poter suonare in ogni momento, in ogni luogo utilizzando solamente il proprio dispositivo (e la propria chitarra). Potrebbe essere molto utile prima di un live ripassare qualche riff o riscaldarsi con le cuffie ed il proprio dispositivo! Essendo la versione gratuita dell’app, saranno utilizzabili solamente alcune features. Sarà possibile selezionare il canale dell’ampli (pulito o distorto e sceglierne volume e gain) ed attivare/disattivare due pedali. I due pedali sono un delay ed un modulator.

Per attivare i pedali bisogna premerli sulla parte bassa mentre per entrare nelle impostazioni bisogna premere nella parte alta. Si riescono a raggiungere sonorità molto interessanti! Ci sono 6 preset preimpostati che non sono affatto male, consiglio di provarli. L’accordatore dell’app è molto veloce, preciso e valido. Il registratore purtroppo non può essere utilizzato nella versione gratuita. Concludendo, nella sezione “Altro” è presente un validissimo metronomo con tap tempo, la possibilità di suonare sopra ad un brano presente nella libreria ed un comodissimo noise gate.

Link all'app. Guitar Free (iOS):
App perfetta per chi si vuole divertire a suonare con il proprio dispositivo. La schermata presenta una parte del manico, da utilizzare come in una vera e propria chitarra! Per suonare bisogna premere il tasto desiderato e con la mano destra (o sinistra, dipende da voi) suonare la corda o suonare le corde in relazione a quello che si sta componendo sul manico. Sopra alla porzione di manico, è rappresentato il manico intero della chitarra. Questo serve per potersi spostare rapidamente da una parte all’altra del manico per improvvisare un assolo dopo una parte ritmica. Sicuramente non è semplice suonare con quest’app poichè richiede una certa manualità che però, dopo un paio di minuti “persi” a suonicchiare, si acquisisce.

Link all'app.

Tags


Autore


Redazione

La redazione di MusicOff è composta da molte menti, molte persone, molti sforzi, che uniti riescono a creare questo magnifico mondo virtuale e il suo universo "editoriale", nella speranza di dare sempre il meglio, in totale trasparenza e onestà, in modo che Moff sia davvero per tutti un valore speciale!