Troviamo un piccolo tributo a Miles Davis e il tema del brano "Tune up" sul primo II-V-I in Cmaj. Il secondo voicing usato per Cmaj è costruito sulla scala aumentata (T1/2-semitono) o anche sulla scala maggiore armonica (R, 2, 3, 4, 5, b6, 7) e possiamo chiamarlo rispettivamente Cmaj7#5 o Cmaj7b6. Dona un senso di "mi ...
I primi accordi (C, Am e Dm) sono suonati con la 9 al canto, il G7 che segue è sostituito dal Db7 (sostituzione di tritono) seguito dal G7#5 che risolve su Cmaj7. La misura successiva inizia con un II-V-I in Am, quindi Bm7b5 e poi E7b9b13. Notare il trucco per cui si può usare lo stesso voicing per entrambi questi ac ...
Gli accordi nelle prime due misure sono formati con i "cluster" (intervalli armonici di seconda maggiore o minore). Dopo che il G7b9 risolve su C6/9 troviamo un Em7 che crea una sonorità di Cmaj9 suonato con il C al basso. L'accordo a sorpresa è un Dm7b5 con Ab al basso. Quando al canto il C scende sul B, si crea il ...
Semplice all'inizio per poi complicarsi sulla prima cadenza, dove il G7 è suonato con due voicing alterati, G7#9 e G7#5b9 con F al basso. Più complesso il finale, dove troviamo due linee melodiche cromatiche, una sulla corda di E (A, G#, G) e l'altra sulla corda di B (E, D#, D). L'accordo a sorpresa è Db9/F, stesse ...
Il Cmaj7/E all'inizio ha lo stesso voicing del Dm9 nella seconda misura, ovviamente con altre note. Questo avviene perché esiste una similitudine tra un maj7 e un min9 senza la nota fondamentale. Per esempio: Cmaj7 (C, E, G, B) e Am9 "no root" (C, E, G, B). Il voicing usato per G7 è costruito sulla scala diminui ...
Questa semplice progressione è formata da accordi in semiminime, un accordo per battito. La melodia al canto è la cosa più importante perché da un senso di musicalità ad ogni accordo e crea una sorta di tema melodico che lega i vari accordi. ...
Tra le patologie più diffuse è l'emulazione passiva, cioè la riproduzione esatta di ciò che si è sentito e che non è passato per il vaglio della ragione. A opinione mia, prigione più invincibile non esiste. Se si fa partire tutto da un obiettivo chiaro, è possibile che questo, prima o dopo, ci raggiunga, contra ...
Ho pensato che nello studio degli accordi e dell'armonia funzionale potesse essere d'aiuto dimostrare i vari processi che legano i voicing svolgendo un percorso logico, funzionale e musicale in maniera pratica. Pertanto ho realizzato una serie di video (venti in totale... per ora!) corredati da relativa trascrizione e ...
Mi rifaccio a tutto quanto è stato detto nell'articolo precedente per dare modo ora alla pratica di emergere. Spero giungiate a capire che è necessario che la pratica nasca dal concetto, dalla mente, non dalle dita dove, dico, ogni sensazione (sens-azione, azione dei sensi) si perde, e l'atto, privato di sensi, resta ...
Nelle lezioni precedenti abbiamo visto diversi modi per costruire ed eseguire degli arpeggi, combinandoli con il groove di thumbpick. Arpeggi con note in battere, con note in levare, con variazione dell'ordine delle prime tre corde, e anche arpeggi misti. Fino adesso la mano che più lavorava era la destra, perché fon ...
L'intero svolgimento di un racconto musicale improvvisato deve costituirsi su elementi concettuali imprescindibili, dato che con esso si devono restituire sensi di coerenza, mutamento, sorpresa, tutte componenti che dovrete d'ora in poi tentare di avvertire nella musica che vi suggestiona maggiormente.L'esercizio dell' ...
Continuiamo la lezione di Ciro Manna sull'improvvisazione Jazz-Blues inziata nella scorsa puntata andando a vedere come possiamo usare la pentatonica maggiore.Ascolteremo infine nell'ultima take come inglobare tutto ciò di cui abbiamo parlato, cioé pentatonica minore, maggiore e scala misolidia (o scala bebop) con il ...
In questa lezione proviamo a mettere insieme quanto imparato nelle lezioni precedenti. Proviamo cioè a eseguire un arpeggio misto, che mescola sia note in battere che note in levare, e che varia anche l'ordine delle tre corde alte.L'arpeggio che eseguiremo sarà articolato in questo modo:sul 1° quarto: un colpo con i ...
In questa lezione vediamo come può essere applicato l'arpeggio visto nella lezione 7 ad un comune giro di accordi, in questo caso: C - Am - Em - F - G. Ti invito a rileggere quanto scritto nella lezione precedente per non avere dubbi sull'ordine delle note suonate.Come puoi intuire, acquisire dimestichezza con questo ...
Conseguentemente alle tecniche improvvisative già trattate, esaminiamo qui la sostituzione tensiva del superlocrio e adoperiamola efficacemente dandole un rapporto armonico simmetrico o, in ogni modo, logico con una delle sovrastrutture che si sono estrapolate dagli accordi a noi noti del periodo ii V I.Con questo dis ...
Nelle due parti precedenti della trattazione abbiamo fatto molta esperienza delle sovrastrutture, dirò così, ordinarie, ossia delle sviluppate secondo il periodo base e primitivo del ii V I, base e primitivo poiché non viene processato mediante l'uso di sostituzioni e appare secondo la sembianza a tutti nota.Risulta ...
Fatta chiarezza sul fenomeno, che chiamerò così, dell'ultravisione esposto nella prima parte di questi piccoli saggi, non resta che andare avanti e appropriarsi di questa specifica tecnica improvvisativa, la sovrastruttura, e assumerla nell'istinto.Per naturalizzare questa tecnica è profittevolissimo valersi di peri ...
Quando si improvvisa su una struttura di accordi di qualche standard jazz, ci si deve appropriare di un ultrasguardo, ossia una visione continua di tutto quello che può manifestarsi oltre le indicazioni segnate dagli accordi, poiché essi, vedremo, non si circoscrivono in sé, ma hanno internamente degli sviluppi ulte ...
Continuiamo a migliorare la nostre capacità di improvvisare con gli utilissimi consigli di Ciro Manna; oggi vedremo alcuni esempi in tonalità di G7, un accordo di settima di dominante molto caro al blues su cui si possono ovviamente usare le classiche pentatoniche minore e maggiore, ma anche il modo misolidio e la fa ...
Salve MusicOffili, ben ritrovati all'ottavo appuntamento di questa rubrica sul Jazz e non solo), puntata in cui parleremo del rapporto che c'è tra il II-V-I in tonalità maggiore, e la relativa armonizzazione della scala maggiore; iniziamo a parlare dell'armonizzazione della scala maggiore, prendiamo la nostra sc ...
Safe Spacer, la giusta distanza per lavorare insieme
Addio a Jimmy Cobb, il batterista di Kind of Blue
Qualche guaio di salute per Brian May

David Gilmour ricorda alcuni incontri con Jimi Hendrix
Shure festeggia il suo 95° compleanno

Bob Dylan, a giugno il nuovo album Rough And Rowdy Ways